Che la giustizia faccia il suo corso corretto dovrebbe essere la normalità, invece quando le sentenze rispettano il buon senso e la legge, ci sembra di aver vinto alla lotteria.

Per questa ragione siamo particolarmente soddisfatti, perché vedere confermato da due diverse sentenze, tutto ciò che noi nel corso degli anni avevamo comunicato ai nostri clienti, fa un grande piacere.

Siamo stati chiamati a testimoniare, sia a Milano, che Benevento, in merito alla marcatura CE che due nostri clienti avevano eseguito, seguendo le nostre indicazioni.

A Milano la contestazione era stata avviata da un funzionario della Camera di Commercio, che aveva qualche strana visione della realtà e la sua azione era stata prontamente sostenuta dal MISE.

A Benevento l’azione legale era invece stata promossa da una ditta privata, in posizione di egemonia sul mercato, che mal digeriva la presenza del nostro cliente, come concorrente nelle gare d’appalto.

Entrambe le sentenze sono state inequivocabili: assoluzione perché il fatto non sussiste!

Ovvero entrambe i nostri clienti si erano comportati correttamente ed altrettanto correttamente avevano eseguito la marcatura CE, sulla base del fascicolo tecnico da noi predisposto.

Noi lavoriamo per risolvere i problemi dei nostri clienti e vedere messo in discussione il loro operato, svolto sulla base dei nostri consigli, non ci faceva certo piacere.

In fondo noi, di fronte alle autorità ed ai “potenti”, che tanto si sono dati da fare per creare questi problemi, non siamo nessuno, solo dei semplici lettori attenti delle leggi, ma crediamo di conoscerle ed indichiamo come rispettarle correttamente e non ad usarle come strumento di prevaricazione.

Che la giustizia abbia confermato per ben due volte che, anche se indirettamente, avevamo lavorato bene, ci fa molto piacere, per i nostri clienti che sono usciti soddisfatti da un incubo e per noi che abbiamo visto ripagata la loro fiducia nei nostri confronti.

Share This

Share this post with your friends!