Quando, nel corso del tempo, si è formata la terra, era tutto mescolato ed un po’ molle, ad un certo punto è venuto freddissimo e tutta l’acqua che c’era si è ghiacciata.

Per fortuna il sole con il suo calore ha iniziato a scaldare la terra ed il ghiaccio si è sciolta e l’acqua ha riempito tutti i buchi che si erano creati tra le montagne di roccia e di terra.

Sul fondo di queste buche grandissime, che sono i mari e gli oceani, come li vediamo ora, si era raccolto il sale che non si era ghiacciato.

Forse avrete visto che d’inverno nei posti freddi, per le strade si sparge il sale per sciogliere il ghiaccio, questo dimostra che il sale non va d’accordo con il freddo e con il ghiaccio, per questa ragione quando era venuto tanto freddo, si era ritirato nel fondo delle buche.

Così quando il ghiaccio si è sciolto è l’acqua è andata nelle buche dei mari e degli oceani, si è mescolata con il sale e lo ha sciolto, diventando acqua salata.

Quando fa caldo, l’acqua del mare si riscalda ed un po’ di essa va in alto, anche se non si vede e va a formare le nuvole, ma ciò che va in alto è solo l’acqua, il sale rimane dentro al mare.

Nei fiumi l’acqua non è salata, perché viene dalla pioggia e dal ghiaccio e dalla neve che stanno sulle montagne, e come abbiamo visto prima il ghiaccio non è amico del sale, che se ne rimane dentro al mare.

Le nuvole si spostano e quando arrivano dove fa freddo, diventano pioggia che cade giù, se essa va in montagna può essere neve e poi fermarsi li, se invece cade in pianura va direttamente sulla terra e poi nei fiumi, che arrivano al mare ridiventando acqua salata e questo gioco continua all’infinito.

Quindi il mare è salato perché in fondo ad esso c’era il sale, che ha salato l’acqua.

 

Share This

Share this post with your friends!