Pedalare forte, significa andare veloce.

Si può andare in bicicletta se riusciamo a stare in equilibrio e questo te lo posso spiegare in due modi.

Prendiamo un seggiolino o un tavolino con tre gambe, starà in piedi perfettamente senza rischio di cadere e senza traballare, però se le tre gambe sono abbastanza lontane, possiamo star seduti tranquillamente, se le gambe sono molto vicine, rischiamo di cadere.

Ora pensiamo che la nostra bicicletta tocca per terra in soli due punti, dove toccano le due ruote, quindi lei cerca il terzo punto dove appoggiarsi per essere tranquilla e sicura.

Se il terzo punto è vicino, la bici non è molto tranquilla, se il terzo punto è lontano non ci sono problemi, però il terzo punto è più lontano se andiamo veloci ed è più vicino se andiamo piano.

Quando andate in bici provate a controllare che la ruota davanti gira un po’ a destra ed un po’ a sinistra, sempre alla ricerca del terzo punto di appoggio.

L’altra spiegazione prevede che voi crediate che ci sono cose che non si vedono, ma ne ho già parlato, queste cose ci sono ad esempio “le braccia” che tengono la luna sempre vicina alla terra, il vento che c’è ma non si vede, le maree che alzano l’acqua e la abbassano, anche qui c’entra la luna.

Per la bici dovete pensare che le ruote, quando girano generano una forza che le tiene perfettamente verticali, quindi più veloci girano le ruote più grande è la forza che le tiene verticali e quindi è più facile stare in equilibrio.

Quando invece si va piano o si parte la forza è poca ed è per questo che bisogna spingersi e fare presto a pedalare più forte.

 

Share This

Share this post with your friends!